Pictures of my travels

 

 

- Per le foto guarda in fondo a questa pagina!! -

Località            : New York, Philadelphia, Washington, Boston
Giroviaggiatori : Manuél, Valentina, Alessandra, Max

 

New York. La grande mela. Una meta che ormai sogno da tempo ma che prima d'ora non ero mai riuscito a visitare. Adesso parto. Pensavo sarebbe stato il primo viaggio intercontinentale, invece mi ritrovo a dover paragonare New York ad un'altra città che mi ha letteralmente rapito il cuore: Tokyo. Ma sicuramente NYC non deluderà le mie aspettative. Il viaggio tanto sognato è alle porte. Sabato mattina, piu precisamente alle ore 7.30 si parte. Londra e poi NY. Le cose da vedere e da fare sono 2000, le cose da comprare almeno il doppio. Trolley quasi scarico e via. Al massimo ne compriamo un altro li, dipende tutto dalla generosità dell'euro nei confronti del dollaro. Per ora vinciamo a mani basse. E poi c'è tanta gente da incontrare. Chi vive li e chi invece, per pura coincidenza, ha prenotato lo stesso viaggio nello stesso periodo. Stiamo arrivando!!!

12/05/2009 ore 15.35

Apple store. 4 piani dedicati ai mac, all`iphone e alla teconologia. E un ottimo modo per scroccare un portatile da cui scrivere 2 cazzate. Come e` new york? Fantastica. Probabilmente una delle migliori citta` in cui vivere. Ti senti a casa, quasi non fossi dall`altra parte del mondo. Tokyo mi aveva dato una sensazione completamente differente. Mi sentivo spaesato, ma allo stesso tempo affascinato. Qui riesco a comunicare, gli americani sono tutti gentili e ti fanno venire voglia di trasferirti. Per il momento pero` sfatiamo qualche mito. I wireless non sono tutti gratis. DEVI PAGARE! Qualcosa si trova, ma non cosi tanti come pensavo. Nei locali dove consumi ho scoperto oggi che puoi pero` usufruirne senza problemi. 

I jeans? Mica vero che costano 30 dollari, cosi come le scarpe. costano sicuramente meno che a roma, ma non cosi tanto meno. Vedremo poi in qualche outlet o centro commerciale se riesco a tornare con 2 trolley anziche uno solo. New York e` fica. Bisogna venire a vivere qua. Ma prima bisogna capire come... 

Mercoledi 14/05 ore 18.15

Con un po` di fortuna ho trovato un altro bel mac da cui scrivere ancora una volta a gratise. Oggi ci siamo sparati il museo metropolitano, enorme, come ogni cosa qui a new york. Ci siamo stati la bellezza di 4 ore, mia sorella dopo 20 minuti e` uscita. Insomma gli opposti. Valentina la dovevi trascinare per i capelli, lei invece e` volata tra una stanza e l`altra senza fermarsi per piu` di 5 minuti. La cosa preoccupante e` che comincia a parlare come Max.. tra un mamma mia!! e altre tipiche espressioni assorbite da max stesso, la stiamo perdendo. Ormai e` certo. Max che e` rimasto affascinato oltre ogni modo dal ponte di brooklyn. Gli avra` fatto dalle 10 alle 15 mila fotografie, quando tutti gli altri giorni non ne aveva fatta nemmeno una. L`obiettivo e` far morire d`invidia i suoi colleghi al lavoro. 

Ieri invece gitona a liberty island. Dopo aver toppato alla grande il traghetto che ci ha fatto vedere alla lontana la statua costringendoci a tornare indietro, finalmente riusciamo a raggiungere la tanto agognata statua. Anche qui i MAMMA MIA! si sono sprecati, e le foto pure. Fica, se non fosse che per salirci sopra devi prenotare non si sa dove e non si sa quando.

Le spese procedono abbastanza bene. Da abercrombie ho speso la belleza di 298 dollari in vestiti. Non male se consideriamo che ieri sera dopo aver visto Sdan a cena, di dollari ne abbiamo spesi 229 per una pizza!!!!!! Era grande 2 volte le nostre.. pero`.. come riesco posto qualche foto perche` il rabbino del mio hotel vuole 2 dollari per 5 minuti! Ma fuck!! 

Domenica 17/05/2009 ore 2.45 a.m.

 

Finalmente ho un computerino con cui poter scrivere con calma 2 righe e fare un attimo il punto della situazione su questo viaggio. New York è un ficata e su questo non ci piove.L'effetto che mi ha fatto però è stato meno forte di quello che ho avuto con Tokyo. Lo so che forse ora il paragone è fuori luogo, però mi capita spesso di pensare alle differenze fra queste due grandi città. L'effetto che fa Time Square è sconvolgente. Milioni di persone che senza sosta entrano ed escono dai negozi, luci e colori che abbagliano e si vedono ad isolati di distanza. Però Shibuya è meglio. Mi ha colpito di più, mi ha fatto un effetto diverso, lasciandomi veramente a bocca aperta.

New York è una città da vivere. Fantastica sotto ogni punto di vista. Se considerate che questa sera sono stato a Columbus Circle, a ridosso di Central Park, a gustare un ottimo Merlot mentre ascoltavo Jazz dal vivo con lo sfondo dello skyline di Manhattan.. Insomma cose che a Roma ce le sognamo. Come prima esperienza di Jazz dal vivo devo dire che è da 10 e lode.

Fantastico, fantastico e ancora fantastico.

Ormai poi quasi tutti i giorni passiamo sulla fifth avenue. Fermatemi. Ho speso milioni di euro, e ogni volta rientro in qualche negozio e compro ancora. Tra l'altro ho scoperto che il bancomat funziona alla grande, quindi posso spendere moltiplicato per due.. FERMATEMI.

I musei qui a NYC non mancano. Il museo di storia naturale è uno spettacolo. E' quello che mi è piaciuto di più in assoluto. Ma d'altro canto io sono bimbo dentro (oltre che fuori) e non poteva che rapirmi con la sua bellezza. Il planetario in particolar modo è un qualcosa di indescrivibile. Troppo bello, troppo assurdo. Un'esperienza che vale da sola tutti i biglietti degli altri musei. Superlativo.

I musei di arte moderna invece non li ho proprio capiti. Ho fatto delle foto ad alcune "opere" che avrebbe potuto fare la figlia di mia cugina che ha 2 anni e venire esposte alla stregua di autori ben più blasonati. Ed ho le prove fotografiche, che presto vedrete. Non capisco se chi è "appassionato" di arte moderna lo è diventato perchè qualcuno lo ha convinto che quella sia arte. Come fa un foglio bianco ad essere un capolavoro esposto in un museo? Chiunque, me compreso, avesse portato una cosa simile in qualche museo avrebbe ricevuto la cornice dietro la schiena come ringraziamento. Boh, sarò ignorante io o a diguno d'arte, come mi viene suggerito, o forse sono questi saccentoni che si spacciano per cultori d'arte che vogliono convincersi, e convincerci, che siamo di fronte ad arte VERA? Penso alla cappella sistina e rabbrividisco pensando al povero Michelangelo di fronte a un quadro di pollock..

Cri, ti rispondo a quello che mi chiedevi. NYC mi piace, è fantastica e sono entusiasta di essere qui. Ci vivrei, mi sento a casa, è come se vivessi qui da 1 anno. Però non mi sento un turista, ecco. Forse questa è la definizione più corretta. E' una sensazione "ssrana" come direbbe Jessica ad Ivano..

Ah, i locali notturni.. qua come giro giro finisco in locali gay.. bella gente, bella musica, ma qua so gay per essere gay! :D C'è un integrazione fra razze, culture, modi di vivere e di pensare la sessualità che in nessun altro posto al mondo penso possano coesistere. Qui si, funziona tutto. 50 anni fa i neri vivevano nei ghetti e prendevano autobus separati dai bianchi.

Ora il presidente degli Stati Uniti è uno di loro. Fantastico. Noi invece 50 anni fa avevamo Andreotti al governo e oggi.. pure. Che chiavica di paese che è il nostro.

Per ora è tutto, buongiorno a chi si sveglia ora. Io e Vale andiamo a ninna che qua sono le 2.45 di notte! ;)

Boston 18/05/2009 ore 23.12

Fa freddo. Sembra di essere tornati indietro di 6 mesi quando a Roma era inverno pieno. Il giacchetto non basta, ci vorrebbe un cappotto per stare caldi. Max non ha niente per coprirsi e si muore di freddo. A coney Island ieri si e' congelato, soprattutto sulla ruota, dove la temperatura nel punto piu alto si aggirava sui 5 gradi. Scandalosamente freddo, ma bello. La spiaggia di Coney Island e' strepitosa. Enorme. Il mare e' bagnato, tanto. Lo sa bene il mio piede che in posa per una foto e' stato completamente sommerso nelle sue gelide acque tanto da indurmi a ripetute offese al Signore. C'e' stato anche un filmino rubato del Cyclone, le montagne russe in legno che sono tra le piu vecchie del mondo.

Il pomeriggio splendida passeggiata per Central Park alla ricerca di Strawberry Fields, il memoriale a John Lennon dove diverse persone si erano raccolte ad ascoltare canzoni dei Beatles cantate da dei giovani artisti di strada ed a fare qualche fotografia. io non le ho potute fare perche' questa vacanza e' scalognata. Prima Valentina perde ( o le rubano??? ) la digitale. Poi la mia smette di funzionare di punto in bianco. Panico oggi quando mia sorella non trova piu il cellulare che salta fuori 5 ore piu tardi.. Fatto sta che qualche scatto in ogni caso siamo riusciti a farlo e questo ci basta.. La sera mentre aspettavamo che Emanuele preparasse la valigia ed accompagnarlo al pullman che lo avrebbe riportato a Philadelphia, ci accorgiamo, o meglio si accorge lui, che nella nostra stanza c'e' un ospite. Una blatta di 4 cm con 2 antenne che prendevano pure Sky. Il panico si impossessa di valentina. Cerchiamo un hotel al volo per passare la notte che ci separa dal viaggio a boston l'indomani. Prenotiamo su booking un hotel vicino Penn Station. Camera Queen da 303 dollari a notte a prezzo stracciato di 125. Arrivati in Hotel il tizio frocetto della reception mi spiega, in un pessimo inglese, che non c'e' posto. Io, dall'alto del mio ottimo inglese, gli faccio gentilmente capire che alle 23.30 di notte e' un pazzo se pensa che vado a cercarmi un hotel per New York. Alla fine ci mette nella suite super lusso al dodicesimo piano. FANTASTICA! Per 125 dollari poi..

Tralasciando l'odissea per noleggiare la macchina per raggiungere Boston, dove il tizio del car rental mi sfila da sotto il naso un jippone stile americano, mi propina un van enorme che vuole farmi pagare di piu. Anche qui, dopo aver fatto notare che l'errore non era il mio, ci ha lasciato il van a prezzo stracciato. Un Dodge Grand Caravan. Solo che per fare NYC - Boston ci sono volute 5 ore per 350 km.. limiti di merda, 55 miglia orarie, nemmeno 100 orari.. Ma dico, cazzo, mi affitti un 3.8 V6 e non posso farmi l'highway a ciavatta? Non ti regoli..

Boston e' piccina. L'effetto e' un po' quello di Kyoto con Tokyo. NYC e' NYC, gli USA sono gli USA! Sono 2 cose diverse, due realta' troppo differenti per poter fare un paragone. Pero' domani diamo un'occhiata piu approfondita. Oggi siamo un po stanchi, la sera fa un freddo cane e siamo rientrati da poco. Ah, anche qui ci sta Abercrombie & Fitch.. vedi che domani tra un giro e l'altro mi riscivola la mano...

19/05 ore 11.00

Molto velocemente perche sto uscendo dall-hotel! Cri, B&H l'ho svaligiato. :D E cmq lo sfondo e' bianco! Vi lascio giusto 2 fotine al volo!!!!

http://www.imagebam.com/image/4a688336236409
http://www.imagebam.com/image/28502a36236413
http://www.imagebam.com/image/1f94d236236417

20/05/2009 - ore 20.30

Siamo tornati a New York. Stavolta alloggiamo a Time Square. Che ficata. Questi ultimi tre giorni li dedico completamente al relax totale. Oggi per esempio sono stato tutto il giorno dentro central Park e domani intendo fare lo stesso. Affittero' una bici (costosissima) e me lo girero' tutto in lungo ed in largo. Central Park e' indescrivibile. Un parco cosi grande, bello, dentro una citta', ne e' il cuore. Incredibile. C'e' chi gioca a baseball, chi a hockey, fresbee, football.. ogni cosa. Gente che corre a destra e sinistra, su e giu in continuazione. Viene voglia di venire a vivere qui solo per lui. Troppo bello.. immagino d'inverno che spettacolo deve essere. Probabilmente non manchero', magari chissa', capodanno.. ma devo vedere senno valentina mi uccide..

Ho fatto 3 ore di filmati e dai 7 agli 8 milioni di fotografie. Ora mi sono dato allo street. Scatto alle persone in attivita' disparate. Vedrete poi i risultati di questi scatti, per me fichissimi. Per ora c'e' poco da aggiungere se non un mito da sfatare.
Gli scoiattoli a mangiare sulle mani NON CI VENGONO. Qualcuno e' temerario, ma devi avere proprio una ghiottoneria, altrimenti ti guarda circospetto e se ne va. Uno mi ha morso un dito.. -.-

Non ho voglia di tornare. Per niente. Qua si sta meglio. Troppo meglio..

22/05/2009 ore 13.45

Ultimo giorno in NYC. Ultimi acquisti fatti. Ora non ci resta che spaparanzarci per Central Park ancora una volta, ma in compagnia di Sdan! Peccato che qui con il memorial day la moglie di Sdan si sia portata via il piccolo Filippetto :(

Bye All!

-----

Ho fatto una selezione delle foto, 295 su 1500! Dategli un'occhio! 

contentmap_plugin

Commenti   

#8 Emanuele 2009-05-21 04:55
Ho riletto ora tutto il racconto...amma zza mi nomini solo quando si parla di scarafaggi!!Pec cato che non mi venite a trovare a piladelphia...g odetevi questi ultimi giorni a new york!salutami central park...e ricorda che ti aspetto a capodanno!!
#7 Luc 2009-05-20 09:53
complimenti per la barba, ora sembri Carlito!

cmq sei il solito pagliaccio...an che i jappi ti stavano a fa' le foto :D
#6 Arianna 2009-05-19 22:04
:D complimenti per la barba e soprattutto gli occhiali american style!!
siete pazzi a spendere tutti 'sti soldi!! ma alla fine fate bene perchè ve la godete!!! 1 bacio a presto
ARY
#5 chrì 2009-05-19 12:51
allora, per prima cosa (e te l'ho detto 16 volte prima che tu partissi!), se fa così freddo e siete in vena di spendere e spandere (ma se po' anda' via da un posto per uno scarafaggio?! ma non lo sai che NY è la capitale mondiale delle blatte e ci si prendono in giro da soli?!), ve ne andate da A&F, ma anche da North Face, ma anche + semplicemente da un Macy's qualsiasi a comprarvi qualche giacchetto americano superfico, ottima anche per l'Italia.
stesso dicasi per la digitale: se ti dice così sfiga che la perdi o te la fai rubare, quale posto migliore (a parte hongkong) al mondo per ricomprarsela fighissima a prezzi competitivi (consiglio caloroso: B & H Photo
www.bhphotovideo.com
440 9th Ave
New York, NY 10001,+1 646-473-0386
il meglio che tu possa fare in tutti gli USA!)? per il resto, nota di servizio, ti prego cambia lo sfondo a sto sito che bisogna esse vulkaniani per leggerlo: ma se po' scrive nero su sfondo quasi-nero?!sal uti baci & abbracci bimbi belli
+1 #4 gio 2009-05-15 13:58
porco ddòoo!!!
#3 Luc 2009-05-14 21:07
ha ragione chri, hai speso un abisso!! Ma vabbè, godetevi la vacanza e basta. In Giappone sembravi più entusiasta, qua ti vedo un po' scazzato.
Cmq metti qualche foto se puoi così vediamo la tua faccia da culo :)
#2 chrì 2009-05-14 16:48
ma come 229 dollari per una pizza???!!!! ma eravate in 50??!
ma che mi dici???!!!!
contentissimo di leggerti anche se non ti sento molto appassionato: devo capire se è la fretta con cui sei costretto a scrivere o se, forse caricato da tante aspettative e da tanti racconti, alla fine sei rimasto un pizzichino deluso. vivitela con tranquillità e leggerezza sta città: è magnifica e ti è casa subito e sempre se lo vuoi. i soldi che hai speso da abercrombie sono indecenti: sei popo un italiano medio!... ma a tutti l'altri negozi un po' di euri europei je li vorrai lascia'???!!! :P
senti na cosa, si t'avanza un po' di posto nel 3º trolley, me pòi porta' una boccetta di barbecue sauce?
e a proposito: come stai mangiando? come lo trovi il cibo?
vabbe' basta ora, passo e chiudo. saluti a tutti!
#1 Luc 2009-05-11 21:50
Saluti e buon divertimento!! :)

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Joomla templates by a4joomla